MILANO-NAPOLI

La canzone dialettale. Una definizione che, in realtà, non rende giustizia alle grandi ballate della tradizione melodica italiana ma anche a pezzi di fortissimo spessore sociale e culturale. In questo repertorio abbiamo pensato di raccogliere tutto ciò che ci piace e che è cantato “in dialetto”. Che ne dite? 01) Andava a Rogoredo (Enzo Jannacci) 02) T’hoo compraa i calzett de seda (Enzo Jannacci, Dario Fo) 03) E savè (Enzo Jannacci) 04) El me indiriss (Enzo Jannacci) 05) El purtava i scarp del tenis (Enzo Jannacci) 06) La ballata del pittore (Enzo Jannacci) 07) E l’era tardi (Enzo Jannacci) 08) La luna è una lampadina (Fiorenzo Carpi, Dario Fo) 09) Per un basin (Enzo Jannacci) 10) Senza de ti (Enzo Jannacci) 11) Ti te sè no (Enzo Jannacci) 12) Ma mi (Giorgio Strelher, Fiorenzo Carpi) 13) Nostalgia de Milan (Giovanni D’Anzi, Alfredo Bracchi) 14) Roma Capoccia (Antonello Venditti) 15) Tu vo’ fa’ l’americano (Renato Carosone) 16) Tu che m’ha ‘sparato a fa (Dino Verde, Armando Trovajoli) 17) Torero (Renato Carosone) 18) Chella là (Renato Carosone) 19) Medley Renato Carosone 20) Ammore scumbinato (Renzo Arbore) 21) I’ faccio o’ show (Renzo Arbore) 22) I quattro ciucci (Renzo Arbore) 23) Smuorz e light (Renzo Arbore) 24) Napule è (Pino Daniele) 25) Paese d’o’ sole (Libero Bovio) 26) Reginella (Libero Bovio) 27) Ohe! Sun chi! (Enzo Jannacci, Dario Fo) 28) Faceva il palo (Enzo Jannacci, Walter Valdi)